Random.pieces.of.info

a personal flow of consciousness - by - Matteo Brunati
Odio i refusi e perdo ogni giorno dei minuti a correggere i miei messaggi, quindi apprezzerò certamente la pulizia e l’efficienza di QuickType che si diffonderà per certo anche sui computer. Sono sicuro che questo sistema avrà successo e ne sono anche contento perché ne vedo già l’utilità a usarlo in molte situazioni: nei taxi o mentre si cammina. Ma sono anche un po’ preoccupato che si perda la fantasia e l’abitudine di usarla. Come per il cibo è nato Slow Food, per preservare i ritmi e i riti di un pasto, così chissà se QuickType, per reazione, farà nascere un movimento culturale di “slow writing” per assaporare e non perdere i tempi e i sensi della scrittura. QuickType™ o “Slow Writing”? Quando scrivere è scegliere. | Marco Massarotto
The truth is that many administrative and statistical geographies bear little relevance in the real world to how people refer to their local area. The names of town centres, high streets and other enclaves ring truer for most people; these longstanding, quotidian names carry so much more of the culture of a place, its people, and exist more organically than bureaucratic definitions. Natural neighbourhoods – a new way to define where people live and work | LG Inform Plus
Last year, Gmail added a ‘Promotions’ tab, a feature that effectively redirects mass marketing emails out of the customer’s view , programmatically reducing the noise that Gmail users see. Marketing to a digital butler: Customer engagement in a VRM empowered world | nitin badjatia
La cifra artistica della genialità di Grillo consiste proprio nell’aver definitivamente rottamato (anzi annichilito, vaporizzato, atomizzato) il concetto di fact checking in un paese che semplicemente non ha gli strumenti per discernere il vero dal verosimile, oltre ad essere economicamente analfabeta e possedere una genetica avversione all’assunzione di responsabilità individuale e di comunità, che porta a cercare e trovare ogni volta il nemico esterno che complotta più o meno nell’ombra. Il bimbo e Spiderman | Phastidio.net
Data and data modeling are not magical tools. They are in fact crude tools, and so to focus on them is misleading and distracting from the real show, which is always about power (and/or money). It’s a boondoggle to think about data when we should be thinking about when and how a model is being wielded and who gets to decide. One of the biggest problem we face is that all this data is being collected and saved now and the models haven’t even been invented yet. That’s why there’s so much urgency in getting reasonable laws in place to protect the powerless. Ignore data, focus on power | mathbabe
E anche la separazione tra i due rami del Parlamento può esser superata: metti insieme i Linked Open Data della Camera e del Senato e capisci già un po’ di più il concetto di “processo legislativo” (e quindi per esteso di “Parlamento”). Hackathon a Montecitorio di diego-valerio-camarda | regesta
I Linked Open Data fuzionano: anche se non li conosci, quando ci metti sopra le mani, riesci ad usarli in sole 30 ore, esplorando e navigando un dominio di informazioni che nei sistemi d’origine è rapprensentato con centinaia di tabelle e decine di software diversi. Hackathon a Montecitorio di diego-valerio-camarda | regesta